MAFIA, MAFIOSI, MAFIOSETTI, INQUIRENTI, GIUDICI - TRA MILLANTERIA E REALTÀ -


01- BREVE PRESENTAZIONE


    Da quando sono in pensione ho trovato il tempo per riordinare alcune vecchie elucubrazioni che da tanti anni mi frullano in testa; tra queste il tema "mafia" mi ha sempre stimolato, in quanto ne avevo sfiorato l'alito.

    Sono stato un “pubblicista" alquanto anomalo, regolarmente iscritto all'albo per una decina di anni. Mi sono dimesso nel '96; ho avuto rapporti personali con pochissimi giornalisti e quasi tutti dell’area “stampa interna aziendale”, continuo a seguire l'andamento del mondo del giornalismo attraverso la sua stampa specifica.

    Ho viaggiato molto per lavoro, in Italia e nel mondo. Da 21 anni sono in pensione. Me la passo più o meno tranquillamente litigando con la vecchiaia, ed ho trovato il tempo per riordinare diverse elucubrazioni che da tanti anni mi frullano in testa;

    Tra queste il tema "mafia" mi aveva molto interessato a causa di qualche "messaggio" ricevuto.

    Si tratta di “sedimentazioni mentali”, mutuate sempre da contatti di lavoro: da tecnico prima (geofisico), da operatore al servizio dei sindacati dell'area energia poi, da responsabile per l'informazione interna di una grande azienda infine; lavoro costellato spesso di contatti personali con amici siciliani e non.

    Vecchi appunti quindi (anni '80), rivisitati e rimeditati, che propongo assolutamente senza alcuna pretesa di aver colto "tutta" la complessa realtà di uno dei più deprecati processi sociali del nostro tempo

 
Blog Summary Widget
Realizzato con un Mac

martedì 11 febbraio 2014